Consulado General y Centro de Promoción en Milán

Poderes y actos notariales

 

Procure e atti notarili
RILASCIO DI PROCURE
Gli atti notarili si utilizzano affinché un rappresentante nella Repubblica Argentina possa portare a termine atti o affari del rappresentato. I funzionari hanno, per legge, la facoltà di rilasciare all’estero scritture e altri atti notarili affinché gli stessi abbiano validità della Repubblica Argentina. 
Ai fini di sbrigare la pratica notarile presso questa Rappresentanza Consolare è necessario che l’interessato consegni una “minuta” o “bozza” con le disposizioni che desidera conferire nella procura, onde evitare possibili errori o differenze di interpretazione relativi ai veri obiettivi dell’atto che si vuole formalizzare (in definitiva, sarebbe il testo della procura).
In questa bozza devono comparire:
  • Tutti i dati della persona che conferisce la procura (numero e tipo di documento con cui il mandante accredita con efficacia probatoria la propria identità di fronte al Console Generale, luogo e data di nascita, nazionalità, stato civile e domicilio).
  • Tutti i dati della persona che riceve la procura (numero e tipo di documento, luogo e data di nascita, nazionalita', stato civile e indirizzo).
  • Ciascuna delle facoltà che il mandante intende delegare al suo procuratore, evitando i termini generali (è consigliabile che la bozza sia redatta da un notaio argentino).
Tale minuta può essere inviata via fax al numero 02-77729444; il giorno successivo all’invio della documentazione, l’interessato dovrà telefonare al fine dirichiedere un appuntamento per la firma dell’atto (Dott.ssa Luigia Re - Tel. 02-77729434). Alle bozze inviate per posta elettronica (cmila@mrecic.gov.ar) si risponderà nello stesso modo.
Il giorno dell’appuntamento, la parte richiedente dovrà presentarsi con:
  • D.N.I. originale/Documento d’identità.
  • Copia della minuta.
  • Importo relativo alla tariffa consolare in contanti (la tassa consolare ammonta a 80 euro ogni 25 righe o frazione di riga).
 
Gli atti rilasciati dai Consolati Argentini richiedono la pratica di “abilitazione di firma” – gratuita – presso il Departamento de Legalizaciones del Ministerio de Relaciones Exteriores, Comercio Internacional y Culto, sito in calle Arenales n.819, Ciudad de Buenos Aires, Repubblica Argentina.
Il tempo approssimativo di attesa per l’appuntamento è di 20/30 giorni, in base al numero di richieste.
Se l’interessato non è in possesso della bozza o desidera eseguirel’atto in Italia, può farlo nel seguente modo:
1.       Rivolgersi a un notaio pubblico italiano.
2.       Autenticare la procura presso la "Procura della Repubblica" del Tribunale competente (ovvero, dove il notaio ha registrato la propria firma) con "Apostilla Convenzione Aia".
3.       Inviare la procura in Argentina, dove un traduttore pubblico procederà ad effettuare traduzione.